Sambon, Sulle monete delle provincie meridionali d'Italia dal XII al XV secolo, a cura di Lombardi

Arthur Sambon, Sulle monete delle provincie meridionali d'Italia dal XII al XV secolo, a cura di Luca Lombardi, Prefazione di Giuseppe Ruotolo, opera pubblicata sotto l'egida della Accademia Italiana di Studi Numismatici, Biblionumis Edizioni, Terlizzi 2015, pp. XXV, 256, riccamente illustrato, cm 31 x 25, cartonato editoriale o mezza pelle, ISBN 978-88-99512-00-2.

Dopo 100 anni dalla sua realizzazione viene data alle stampe l’opera inedita di Arthur Sambon "Sulle monete delle provincie meridionali d'Italia dal XII al XV secolo". Identificata nel tempo con titoli eterogenei – tra i più noti: "Le monete del Reame di Napoli e Sicilia" e "Normanni, Svevi, Angioini" –, prima di questa pubblicazione l'opera del Sambon (1866-1947) poteva essere studiata e apprezzata solo da quei pochissimi numismatici che avevano la fortuna di possederla sotto forma di bozze di stampa. Mai diffusa e commercializzata per ragioni rimaste inspiegate, la fatica dell’insigne numismatico napoletano voleva essere parte di un ambizioso progetto editoriale, mai compiuto, che agli inizi del Novecento si poneva l'obiettivo di analizzare tutte le monete del Meridione coniate dal VII al XIX secolo. Il volume prende dettagliatamente in esame le monete indicate nel titolo: si apre con l'analisi delle monete di Ruggero II (1130) e termina per la sezione continentale con le monete del duca Giovanni d’Angiò battute a nome del padre Renato, che rivendicava il trono di Napoli (1459-1464), e per la parte che fa riferimento alla Sicilia con le emissioni a nome di Ferdinando I il Cattolico (1412-1416). L'opera del Sambon, nonostante il suo carattere inedito, è diventata un testo fondamentale per gli studiosi del settore tanto da essere altamente citata e considerata nei più importanti volumi di interesse scientifico, editi negli ultimi decenni, dedicati alle monete medievali dell'Italia meridionale e della Sicilia. L'interesse dell'opera si deve altresì alle attente analisi critiche delle monete effettuate dall'autore alla luce di una miriade di documenti ora non più esistenti, perché andati distrutti durante la Seconda guerra mondiale, dei quali si apprende l'esistenza dalla lettura del testo. Pubblicata oggi per cura di Luca Lombardi con Prefazione di Giuseppe Ruotolo, l’opera è stata stampata in un numero limitato di copie e in una veste editoriale particolarmente curata. Di grande formato, il volume si presenta infatti edito su carta avoriata e rilegato con copertina cartonata. Un numero limitatissimo di copie, appena 10, è disponibile con legatura artigianale costituita da pelle pregiata, carta marmorizzata, nervetti, fregi e titoli in oro al dorso. A riprova della eccezionalità di questo evento editoriale, la pubblicazione è realizzata sotto l'egida della Accademia Italiana di Studi Numismatici.

Su richiesta inviamo immagini dell'opera con legatura in pelle.

Cartonato editoriale standard (tiratura limitata)
Pelle, carta marm., titoli in oro (tiratura limitata a 10 copie)

68,00 €

facebook twitter yahoo flickr flickr google