Ruotolo, Le monete di Messina dalle origini alla chiusura della zecca (530 a.C. - 1676 d.C.)

Giuseppe Ruotolo, Le monete di Messina dalle origini alla chiusura della zecca (530 a.C. - 1676 d.C.), opera pubblicata sotto l'egida della Società Mediterranea di Metrologia Numismatica, Biblionumis Edizioni, Terlizzi 2018, pp. 73, riccamente illustrato, cm 21 x 15, brossura editoriale, ISBN 978-88-99512-06-4.

Scienze storiche, 2. Collana diretta da Luca Lombardi.

L’autore – già presidente dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici per quasi tre lustri, oggi presidente della Società Mediterranea di Metrologia Numismatica – analizza sinteticamente e con rigore scientifico le monete emesse a Messina dall’antichità alla chiusura della zecca siciliana. Tenendo conto dei più recenti studi, la monografia si apre con cenni storici relativi alla città, viene poi presentata l’intensa attività della sua zecca, durata oltre 22 secoli, partendo dall’epoca classica, per poi giungere alla dominazione araba, normanna, sveva, angioina, aragonese e dell’imperatore Carlo V. Di estremo interesse si presentano il ricco apparato iconografico e le note che corredano il testo. L’opera, che costituisce il secondo volume della Collana Scienze storiche diretta da Luca Lombardi, è stata stampata in un numero limitato di copie e su carta avoriata. A riprova della eccezionalità di questo evento editoriale, la pubblicazione è realizzata sotto l'egida della Società Mediterranea di Metrologia Numismatica.

ED7

18,00 €

facebook twitter yahoo flickr flickr google