Castelli, Siciliae populorum et urbium regum quoque et tyrannorum veteres nummi Saracenorum epocham antecedentes

Gabriele Lancillotto Castelli Principe di Torremuzza, Siciliae populorum et urbium regum quoque et tyrannorum veteres nummi Saracenorum epocham antecedentes, Typis Regiis, Panormi 1781, pp. VII, 103, splendida vignetta calcografica al frontespizio, testatine riproducenti la Sicilia, bellissimi capilettera e finalini, 107 sontuose tavole con monete disegnate e incise da Melchiorre Di Bella, cm 42, segnapagina in seta verde, bella e solida legatura coeva in tutta pergamena con titoli e decorazioni in oro al dorso, tagli artisticamente spruzzati.

Gabriele Lancillotto Castelli Principe di Torremuzza (1727-1794), è stato uno dei più autorevoli numismatici e antiquari del Settecento italiano. Grande collezionista di monete greche dell’Italia meridionale e della Sicilia, consacrò la sua vita allo studio della numismatica e delle antichità. I pezzi presentati nell’opera, che si annovera tra le più rilevanti della letteratura numismatica italiana, appartenevano alla sua collezione.

Occasionali segni di tarlo estinto ai margini che non intaccano il testo, per il resto esemplare in ottimo stato di conservazione con carta fresca.

Rarissimo.

N348-3205

Disponibilità: Questo libro non è più disponibile

1 450,00 €

facebook twitter yahoo flickr flickr google